Brunello di Montalcino 1975

Brunello di Montalcino DOCG

Vendemmia eccezionale. Andamento stagionale ottimale con primavera piovosa ed estate asciutta. Vendemmia asciutta. Cambiato il tappo nel settembre 2000. Vengono vinificate solamente le uve provenienti dalle vigne di nostra proprietà. Per la degustazione mettere la bottiglia in posizione verticale, almeno una settimana prima, in modo da far ben concentrare sul fondo l´eventuale deposito di sostanze coloranti insolubilizzate semicristalline. Stappare e scolmare un poco le bottiglie almeno 8 ore prima della degustazione.


Zona di produzione: Montalcino
Età dei vigneti: superiore ai 25 anni
Composizione
del terreno: di varie origini, comunque ricchi di scheletro. I migliori sono quelli galestrosi.
Esposizione
dei vigneti: a Sud, Sud-Est, Est, Nord-Est, Nord
Altitudine: tra i 300 ed i 500 metri
Uve: Sangiovese grosso 100%
Vendemmia: inizio ottobre
Vinificazione: in rosso
Maturazione: 3 anni in botti di rovere di Slavonia
Affinamento
in bottiglia: minimo 6 mesi
Numero di
bottiglie prodotte: 14.646

Caratteristiche organolettiche:
Colore: rubino intenso, molto carico, tendente al granato.
Profumo: intenso caratteristico, molto etereo, di rosa appassita, giaggiolo e vainiglia; profumo di vigneto in fioritura.
Sapore: grande corpo e grande razza, tannico ma armonico, sapido, molto persistente, molto caldo, stupendo !
Longevità: fino a 100 anni e più.
Temperatura di servizio: 18ºC

€ 1200.00

Produttore Biondi Santi
Denominazione Brunello di Montalcino DOCG
Vitigno Sangiovese
Gradazione 13,5% Vol.
Formato Standard (0.75 lt)

Descrizione produttore

L'azienda agraria, che oggi si sviluppa su 47 ettari, sul colle del Greppo vicino a Montalcino, ha una superficie coltivata a Sangiovese grosso di 25 ettari, di cui circa 5 di vecchi impianti (dal 1930 al 1972), 8 ettari di vecchi impianti (del 1988/89), 6 ettari di recente impianto (del 2000/2001) e 6 ettari di nuovissimo impianto (dal 2004 al 2006).Vengono scartati tutti i terreni troppo fertili, preferendo quelli galestrosi e ricchi di scheletro con esposizione a Sud, Sud-Est, Est, Nord-Est e Nord.
Le rese per ettaro sono bassissime, circa 30-50 quintali di uva per ettaro. Questo garantisce prestigio, raffinatezza e ricercatezza ai vini della cantina Biondi Santi.
Attualmente la produzione supera raramente le 80.000 bottiglie, comprese circa 10.000 bottiglie di Riserva prodotte solo nelle vendemmie eccezionali.
La vendemmia, completamente manuale, di norma inizia a metà settembre e viene fatta una selezione accuratissima delle uve raccolte destinando alla produzione del futuro Brunello solo la prima scelta proveniente dai vigneti che hanno almeno 10 anni di età per il tipo "Annata" ed oltre 25 anni di età per la "Riserva". La seconda scelta viene destinata a vino da tavola venduto sfuso. Vengono vinificate solo uve di produzione aziendale e non vengono mai comprati né mosti né vini di altre aziende.

INDIETRO